Etruscan Water di Francesca Bianchi

Che i profumi di Francesca Bianchi siano tra i miei preferiti non è un mistero e quando ho visto che ne erano usciti due nuovi ho espersso il desiderio di poterli sentire. Così nel giro di pochi giorni, Francesca mi ha inviato i due sample.

61653623_10219095773055874_8145625482268770304_n
I due sample di Francesca Bianchi

Etruscan Water mi ha colpito per la sua freschezza, è un profumo che apprezzi ogni giorno di più indossandolo. Infatti l’ho portato per molti giorni, tutto il giorno. L’ho tenuto sulla pelle e di tanto in tanto mi arrivava un lieve odore che mi ricordava qualcosa, una pianta, un colore, una forma. Ho lasciato che il tempo formasse nella mia mente l’idea di come “materializzare” questo profumo.

Prima è nato un disegno di quello che avrei voluto fare, ma si sa che tra disegno e realtà c’è molta differenza.

DIS_etruscan
il mio schizzo

L’unica cosa chiara fin da subito erano i colori (bianco e verde) e il vaso che doveva essere trasparente per valorizzare l’acqua.

Ho cercato dei fiori che assomigliassero ai fiori d’arancio (tra i sentori ci sono gli agrumi) e ho scelto i fiori di Bouvardia non trovando quelli d’arancio, poi ho usato del Viburno verde, dei Garofani bianchi, Ortensia verde, Rose bianche.

Tante varietà di materiali perchè il colore doveva essere variegato come è il profumo che ti colpisce con le sue sfaccettature.

solo
L’ikebana

La location è stata un’idea del mio Maestro Luca Ramacciotti. Mi ha proposto di fotografare l’ikebana vicino ad un muro di pietra per richiamare alla mente le rovine Etrusche, in effetti rispetto alla foto scattata sul fondo anonimo questa ha molto più carattere.

Ho inviato la foto anche a Francesca e ne è rimasta colpita e contenta. Ne sono felice in fondo è anche “opera” sua.  🙂

I sentori del profumo Etruscan Water: Bergamotto, Mandarino verde, Pompelmo, Petit- Grain, Basilico, Carvi, Immortelle, Gelsomino, Radice di Iris, Muschio, Ambra Grigia, Labdanum, Vetiver, Muschio di Quercia.

Grazie a tutti e alla prossima avventura.

Annunci

Incontrare amici a Pitti Fragranze 2018

Lo scorso fine settimana c’è stata l’ultima edizione di Pitti Fragranze. Quest’anno non siamo andati in gruppo perchè Luca Ramacciotti è in Giappone (beato lui) Lucio Farinelli è indaffarato con l’organizzazione del Workshop che inizierà Sabato prossimo, Ilaria Mibelli non poteva raggiungermi e quindi sono andata io in rappresentanza del gruppo a salutare e “annusare” le novità presentate da alcuni nasi d’eccezione.

Ho preparato (su consiglio del mio maestro) un piccolo ikebana da regalare a Francesca Bianchi dedicato al nuovo profumo “The lover’s tale” che ha presentato in questa edizione di Pitti.

ikebana_FrancescaB_pitti18
Ikebana per “The lover’s tale”

E poi sono andata a consegnarlo. Francesca è stata come sempre gentilissima e lo ha posizionato in mezzo al suo stand.

stand_FB_pitti18_1
lo stand Francesca Bianchi con il mio ikebana

Il nuovo profumo è molto particolare, io amo il suo “naso” e anche questa nuova creazione, ma “Under my skin” è il mio preferito.

Non poteva mancare un saluto e un’assaggio del nuovo profumo di Antonio Alessandria “Fara”, una fragranza freschissima che ti riporta agli odori della sua terra, la Sicilia.

pitti_fragranze_alessandria
Antonio Alessandria

Un saluto a Meo Fusciuni e il suo nuovo “Little Song”, con i suoi profumi che ti trasportano in un vortice di sensazioni olfattive uniche.

pitti_fragranze_meo fuscuni
Meo Fusciuni

Sono poi passata a trovare Silvia Monti di “Peccato oroginale” per assaggiare la nuova creazione “Polvere di Etere” una fragranza veramente unica e particolare.

pitti_fragranze_peccatoriginale
Polvere di Etere

Devo dire che mi sono mancati i miei compagni del Concentus Study Group, ma non potevo mancare a questo appuntamento con il profumo d’autore che da qualche anno è diventato “obbligatorio”.

Grazie a tutti Francesca Bianchi, Antonio Alessandria, Meo Fusciuni e Silvia Monti per avermi accolto con gioia e per la vostra disponibilità. Ci rivediamo alla prossima edizione nel 2019!

Tutto intanto è pronto per il prossimo Workshop a Roma. Ma di questo parlerò poi.

A presto risentirci.

 

“Under my skin” di Francesca Bianchi

Come accennato nello scorso post dedicato alla 15° edizione di Pitti Fragranze, ho realizzato il mio ikebana ispirato dal profumo di Francesca Bianchi.

Non potendo avere un simple (non erano disponibili perchè il profumo era proprio un’anteprima, Francesca aveva solo la bottiglia in esposizione), ho contattato Francesca e mi sono fatta indicare i sentori principali contenuti nel profumo che sono: pompelmo, lavanda, pepe nero, spezie varie, rosa bulgara, garofano, burro di iris, muschio, ambragrigia, accordo pelle costus, fava tonka, tolu balsam, peru balsam, sandalo, mysore (e altri legni) vaniglia, muschio di albero (licheni).

Ho aspettato il sabato in cui sarei stata sola in casa, ho raccolto tutto quello che pensavo mi potesse servire e mi sono messa a lavoro. Con calma, attingendo al ricordo del profumo che mi aveva rapito ho costruito l’ikebana.

22089682_10214251802519638_2890803113941400778_n
Ikebana ispirato al profumo “under my skin”

La corteccia di eucalipto indica la “pelle”, intesa come elemento che lascia intravedere qualcosa al di sotto, i rami di bosso forti e decisi sono ciò che è “under may skin”. I pezzi di specchio (che si intravedono) sono un omaggio alla fresca bellezza della creatrice del profumo. Le rose, corpo e anima delle donne, insieme al pepe rosa danno una nota piccante ed elegante.

Il commento dell’autrice del profumo è stato: “E’ proprio l’eleganza che avevo in mente”.

Devo ringraziare ancora una volta Luca Ramacciotti che è sempre disponibile a darmi i suoi preziosi consigli ed incoraggiamenti. Grazie anche a Francesca che ha apprezzato il mio lavoro come io ho amato la sua creazione ma il tempo passa e siamo già ad Ottobre.

In questo mese si svolgerà il doppio Workshop con Ilse Beunen e Anne-Riet Vugts a Roma, sono molto emozionata e i preparativi sono già cominciati…

16298695_1280189648694646_5189220841423351740_n
La locandina che ho creato per l’evento